Yoga della risata

Passiamo una serata insieme a ridere !!

Lunedì 3 dicembre 2018

ore 21.00

….

Lo yoga della risata stato inventato nel 1995 dal dottor Madan Kataria in India, e ha avuto tanto successo che ora è diffuso in 65 paesi al mondo con migliaia di club della risata.

Si comincia a provocare la risata con degli esercizi, poi attraverso il contatto visivo e  la giocosità infantile, si arriva alla risata naturale. Perchè ridere è contagioso, proprio come lo sbadiglio.

La gioia incondizionata, la risata che si faceva da bambini fissandosi negli occhi, lo scoppiare a ridere senza motivo, oltre ad essere un profondo atto di libertà è fonte di  grandi benefici.

Il centro della pratica è la risata incondizionata, ridere insomma, ridere senza un motivo, senza bisogno di barzellette o di comicità.

Quando: lunedì 3 dicembre, ore 21.00

Conduce: Mariangela Baldassari, teacher di Yoga della risata

L’incontro è gratuito

è richiesta la prenotazione a melogranobo@gmail.com 

I benefici della risata dal punto di vista fisico:

– aumenta l’ossigeno nel sangue e quindi a tutti gli organi del corpo, cervello compreso. Aumenta la memoria, la capacità di focalizzazione e stimola il pensiero creativo, quindi anche la capacità di rispondere alle sfide.

– attraverso il movimento del diaframma compie un massaggio interno per tutti gli organi

– diminuisce il livello di cortisolo nel sangue che viene prodotto nelle situazioni di stress dalle surrenali. Un elevato livello di cortisolo è considerato un fattore di rischio per la depressione, l’aumento di peso, pressione sanguigna e malattie cardiache

 

I benefici della risata dal punto di vista psicologico:

– aiuta a mantenere uno atteggiamento ottimista

– favorisce la produzione di endorfine, che aiutano a mantenere uno stato mentale positivo anche nelle situazioni difficili, per questo aumenta la capacità di resilienza.

– è un potente connettore sociale, ridere insieme unisce le persone, favorisce il contatto sociale senza giudizio e in apertura verso l’altro. Aiuta a sentirsi meno soli.